MENU

Benvenuti in F&C Advisors

Borker Specialista nel settore Fidejussorio RC Aziende, Enti e RC Professionali

Mediatore creditizio OAM

“Offriamo agli Intermediari una soluzione semplice per operare nei rami Specialisti”


Insurance Wholesale Broker

Broker di assicurazione grossista specializzato nei programmi assicurativi RCT, RC Professional, RC Medici, Enti Pubblici, Credito e Fidejussioni.


> Prodotti


In evidenza



Servizi


News

Insolvenza Forte Asigurari S.A. - Fondo di Garanzia.


Con comunicato stampa del 15/07/16 l'Ivass ha reso note le procedure per beneficiare della tutela prevista dal Fondo di Garanzia degli Assicurati (FGA) per i creditori assicurativi italiani; il comunicato con le procedure è disponibile sul portale dell'Istituto: http://www.ivass.it/ivass_cms/docs/F32206/isvc0567.pdf


05/2016 Cessazione elenchi ex 106 e 107.


Il 12 maggio 2016, con la conclusione del periodo transitorio disciplinato dall’art. 10 del d.lgs n. 141/2010, la Banca d’Italia cessa la tenuta degli Elenchi generale e speciale degli Intermediari finanziari, di cui agli articoli 106 e 107 del TUB. L'informativa è disponibile nella sezione Normativa.

Cessazione elenchi ex 106 e 107


Informativa Banca d'Italia inerente rilascio Garanzie.


Si invitano gli interessati a prendere visione dell'informativa pubblicata dalla Banca d'Italia in materia di rilascio garanzie da parte degli Intermediari Finanziari.

Informativa Banca d'Italia


Albo unico Intermediari Finanziari ex 106 e ex 107: pubblicata da Bankitalia la Circolare 288 del 3/04/2015.


Le disposizioni contenute nella tanto attesa Circolare riguardano la riforma dei soggetti operanti nel settore finanziario sottoposti alla vigilanza della Banca d’Italia (intermediari finanziari, confidi di maggiori dimensioni, agenzie di prestito su pegno e società fiduciarie art. 199 c2 TUF) a seguito della riforma del Titolo V TUB, operata con il DL 13 agosto 2010 n. 141. La riforma del Titolo V TUB ha modificato la regolamentazione e l’assetto dei controlli a cui sono sottoposti gli intermediari finanziari e gli altri soggetti operanti nel settore finanziario, ed in particolare ha: 1) limitato l’ambito della riserva di attività degli intermediari finanziari alla sola concessione di finanziamenti; 2) istituito un albo unico degli intermediari finanziari (Albo 106 TUB), superando così l’attuale distinzione tra gli intermediari iscritti nell’elenco speciale ex 107 (sottoposti alla vigilanza prudenziale della Banca d’Italia) e quelli iscritti nell’Elenco generale ex 106, assoggettati a limitate forme di controllo; 3) previsto l’iscrizione nel citato Albo 106 TUB dei Confidi di maggiori dimensioni e delle agenzie di prestito su pegno, nonché l’iscrizione in una sezione separata del medesimo albo delle società fiduciarie controllate da una banca o aventi un capitale versato non inferiore al doppio di quello previsto dal codice civile per le società per azioni ; 4) modificato e rafforzato l’impianto delle regole e dei poteri sugli intermediari finanziari iscritti nell’Albo Unico. E’ stato altresì introdotto un regime di vigilanza consolidata sui gruppi finanziari. Il contenuto dell’attività di concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma (ivi compreso il rilascio di garanzie) e l’esercizio nei confronti del pubblico, è definito dal Decreto adottato dal MEF ai sensi dell’art. 106 c3 TUB. Le disposizioni entrano in vigore il 60° giorno successivo alla pubblicazione della Circolare sul sito della Banca d’Italia (ovvero dal 10 luglio 2015). Scarica la Circolare 288 del 3 aprile 2015


Accordo gruppo Agenti Allianz.


Siglata la convenzione con il gruppo per l’accesso all’accordo di libera collaborazione in favore degli Agenti Allianz.


Attività di "segnalazione" da parte di soggetti non iscritti OAM.


Circolare 1/2013 OAM: “Il quadro normativo delineato dal D.Lgs. 13 agosto 2010, n. 141, ha innovato la disciplina della c.d. “attività di segnalazione” individuando, come presupposto necessario per il suo svolgimento, l’iscrizione negli elenchi gestisti dall’ OAM; questa attività, pertanto, risulta preclusa ai soggetti non iscritti”(…). Il principio è stato ribadito dall’Organismo in sintonia con le circolari Ministeriali DT 85076 e DT 100578 confermando che anche la mera segnalazione relativa a prodotti creditizi configura mediazione del credito riservata ai soggetti iscritti all’OAM e pertanto in difetto, costituisce esercizio abusivo di attività punibile con le sanzioni anche penali previste al D.L 141/2010.


Broker – Obbligo di iscrizione OAM per gli Intermediari Sez. B RUI.


Il 26/02/2013 è entrato in vigore il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 28 dicembre 2012, n. 256, recante "Regolamento concernente le condizioni e i requisiti per l'iscrizione nella sezione speciale dell'elenco degli agenti in attività finanziaria da parte degli agenti che prestano esclusivamente i servizi di pagamento". Richiamando la circolare MEF del 26 Ottobre 2012 trascorsi 30 giorni dalla suddetta data i soggetti iscritti alla Sez. B del RUInon possono più svolgere attività di segnalazione o promozioneinerente prodotti finanziari creditizi se non previa iscrizione all’OAM in conformità al D.lgs 141/2010. Ricordiamo che non è consentita loro l’iscrizione in qualità di agenti in attività finanziaria in quanto incompatibile; possono svolgere attività di collocamento di prodotti creditizio-finanziari su mandato diretto rilasciato da società di mediazione creditizia regolarmente iscritta OAM. F&C Avisors è lieta di offrire ai Broker la possibilità di operare nel settore creditizio mediante iscrizione OAM in qualità di soggetti mandatari.


Collaborazione Intermediari Sezioni A e B del RUI.


Il D.L 18/10/2012 n. 179 art.22 ha introdotto la possibilità per gli Intermediari iscritti alle Sez. A, B, D del RUI di "adottare forme di collaborazione reciproca nello svolgimento della propria attività anche mediante l’utilizzo dei rispettivi mandati”. La collaborazione si formalizza con la sottoscrizione di un libero accordo esente da segnalazione all’Ivass-Rui ; viene esplicitata unicamente al cliente mediante consueto mod. 7B. Ai sensi della citata normativa vengono attivati da F&C Advisors i rapporti di collaborazione con gli Intermediari iscritti alle sez. A e B Rui, il rapporto di collaborazione può essere esteso al settore creditizio (in particolare per una piena operatività nel settore fidejussorio) con iscrizione OAM in adempimento alla normativa D.L. 141/2010.


Intermediari Sez. A RUI e Promotori Finanziari – Esonero Iscrizione OAM.


Con il D.L. 18/10/2012 n. 179 artt. 22 comma 9 bis e 36 viene sancito che non costituisce esercizio di agenzia in attività finanziaria il collocamento di prodotti creditizi da parte degli agenti di assicurazione e promotori finanziari su incarico diretto da parte di un’ unico intermediario finanziario (ovvero banca o intermediario finanziario ex art 106 e 107 tub) che ne cura altresì la formazione obbligatoria. E’ bene evidenziare, in considerazione della gravità delle previste sanzioni, che l’esonero dall’iscrizione OAM è consentito esclusivamente agli iscritti alla sez. A Rui (no sez B ed E) nel rispetto della suddetta fattispecie; in particolare: - Costituisce esercizio abusivo di attività l’intermediazione per tramite di altri intermediari del credito (agenti o mediatori) senza adempimento dell’obbligo di iscrizione OAM; - Lo svolgimento dell’attività in violazione del monomandato configurerebbe esercizio di attività riservata alle società di Mediazione.


D.lgs 141/2010 aggiornato al D.lgs 169/2012.


E’ disponibile nella sezione Normativa il testo del D.lgs 141/2010 aggiornato al 17-10-2012 (D.lgs 169-2012)


Approvato il correttivo bis al D.Lgs. 141/2010.


In data 14 settembre 2012 è stato approvato dal Consiglio dei Ministri, dopo aver acquisito i pareri delle Commissioni Parlamentari competenti – dei quali peraltro sembra non aver tenuto conto - il testo del D.Lgs cosiddetto "Correttivo bis” che apporta ulteriori modifiche ed integrazioni al D.Lgs n°141 del 13/08/2010 (recante attuazione della direttiva 2008/48/CE relativa ai contratti di credito ai consumatori, nonché modifiche del Titolo V del TUB in merito alla disciplina dei soggetti operanti nel settore finanziario, degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi). Le novità più rilevanti riguardano le tempistiche (prorogate) per l’iscrizione nei nuovi elenchi, i chiarimenti sulla figura del collaboratore e le indicazioni su compatibilità o incompatibilità nell’ambito delle professioni. Alla data odierna il decreto correttivo non è stato ancora pubblicato in G.U. Non appena verrà ufficializzato, provvederemo a mettere a disposizione il testo completo nella Sezione Normativa del sito.


Decreto Legislativo n° 141 del 13/08/2010 e Decreto Legislativo n° 218 del 14/12/2010.


Mediatori Creditizi ed Agenti in Attività Finanziaria La nuova Normativa "in pillole”:

La nuova disciplina è introdotta dal Dlgs. 141 del 13/08/2010, modificato ed integrato dal Dlgs. 218 del 14/12/2010. L’entrata in vigore dell’impianto normativo è prevista successivamente alla costituzione dell’Organismo che dovrà avvenire entro il 31/12 p.v. Entro sei mesi dalla costituzione dell’Organismo, Mediatori ed Agenti dovranno iscriversi nei nuovi elenchi; non sarà consentita la contemporanea iscrizione in più elenchi. Nuovi requisiti professionali: è previsto un’ esame di idoneità; ne dovrebbero essere esonerati coloro che hanno esercitato per tre anni nel quinquennio precedente. I Mediatori Creditizi dovranno costituirsi in forma societaria con capitale sociale minimo di euro 120.000,00 Gli Agenti in Attività Finanziaria saranno monomandatari (o massimo tre mandati per differenti prodotti) e potranno esercitare in forma individuale o in forma societaria senza il requisito patrimoniale previsto per i Mediatori.


05/2016 Cessazione elenchi ex 106 e 107.


Il 12 maggio 2016, con la conclusione del periodo transitorio disciplinato dall’art. 10 del d.lgs n. 141/2010, la Banca d’Italia cessa la tenuta degli Elenchi generale e speciale degli Intermediari finanziari, di cui agli articoli 106 e 107 del TUB. L'informativa è disponibile nella sezione Normativa.

Cessazione elenchi ex 106 e 107


Informativa Banca d'Italia inerente rilascio Garanzie.


Si invitano gli interessati a prendere visione dell'informativa pubblicata dalla Banca d'Italia in materia di rilascio garanzie da parte degli Intermediari Finanziari.

Informativa Banca d'Italia


Formazione RUI e OAM
Formazione RUI e OAM





Top